Ricerche


Interpretazione archetipica dei Crop-circle

Autore: Corrado Malanga

I primi studi da noi effettuati sul fenomeno dei Crop-circle ci avevano indotto a tentare di trovare una via interpretativa per quegli strani disegni che qualcuno faceva nei campi di grano, soprattutto inglesi. I tentativi si erano svolti, fino a quel momento, su basi scientifiche classiche. Si era, cioè, tentato di analizzare il fenomeno alla luce di quel poco di scientifico che si poteva ricavare; così quando a Chilbolton, nell’agosto del 2001, un particolare glifo, apparso davanti all’antenna dell’osservatorio radioastronomico locale, mostrò una pseudo-risposta al messaggio che il SETI (Search Extraterrestrial Intelligence) aveva mandato nello spazio nel 1974 utilizzando la grande antenna di Arecibo, cominciammo a pensare che avremmo dovuto osservare questo strano fenomeno con occhi diversi.

Il messaggio inviato nel ‘74 verso l’ammasso stellare M13, distante da noi circa 22800 anni luce, era, ovviamente, di tipo tecnologico e la risposta “aliena” lo era in modo equivalente. Dunque si trattava di analizzare un crop-circle di risposta contenente informazioni scientifiche espresse in un linguaggio coincidente con il nostro linguaggio scientifico.

Le analisi chimiche, biologiche, matematiche, astronomiche effettuate avevano dato delle risposte che ritenevamo esaurienti, soprattutto nel dimostrare che chiunque avesse costruito quel glifo conosceva molte delle nostre scienze a menadito...

Ufomachinerevolutions.org - info@ufomachinerevolutions.org - All right reserved - Sito senza scopo di lucro - Contatta la redazione - Privacy & Cookies Policy

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia .